Proprietà

Le foglie dell’olivo sono ricchissime di polifenoli: è questo il grande regalo che la natura ci ha fatto!

Il fogliame dell’olivo è infatti ricco di una sostanza particolare l’oleuropeina (oleuropein), dalla sintesi della quale sono generate una moltitudine di molecole importantissime per la nostra salute, tra le quali, le principali sono: l’Acido Elenolico (Elenolic Acid), l’Idrossitirosolo (Hydroxytyrosol), il Tirosolo e la Rutina.

L’infuso è stato studiato e analizzato per lungo tempo dall’Università degli Studi di Trieste, Facoltà di Farmacia, e i valori riscontrati mediante HPCL e HPCL-MS, attestano che questo prezioso alimento presenta la biodisponibilità (stabile) delle seguenti importantissime molecole:

Oleuropeina2.656 mg/litro
Acido Elenolico1.393 mg/litro
Rutina237 mg/litro
Tirosolo174 mg/litro
Idrossitirosolo213 mg/litro
Studi successivi effettuati dall’università di Padova hanno rilevato, grazie al perfezionamento del metodo di estrazione, e alla sempre maggiore attenzione nella selezione e nella cura dei cultivar, la presenza, in forma stabile, di 460mg/litro di idrossitirosolo.

Vediamo le proprietà delle 5 molecole maggiormente presenti nell’infuso.

L’OLEUROPEINA è un potentissimo anti-ossidante da cui derivano per idrolisi numerose altre molecole bio-disponibili nel nostro infuso.
Questa molecola è il principale costituente responsabile del sapore amaro delle olive e delle foglie di olivo. Essa, come tutte le fitoalessine, possiede attività antimicrobica, fungicida e insetticida, fungendo da difesa contro infezioni e infestazioni.
Contrasta la produzione delle tipiche cellule grasse nel midollo osseo favorendo in questo modo il deposito di calcio e prevenendo l’osteoporosi.
Uno studio sui danni cutanei causati dalle radiazioni solari di tipo UVB, ha notato come l’oleuropeina inibiva significativamente e con efficacia l’aumento dello spessore della cute, la riduzione della sua elasticità e la formazione di tumori nella cute causati dai raggi UVB.
Previene le malattie cardiovascolari regolando la pressione sanguigna e secondo alcune ricerche potrebbe avere anche un ruolo nella riduzione di alcuni tumori, soprattutto quello al seno.
All’Oleuropeina sono attribuite proprietà benefiche nei confronti di numerose malattie gravi come il diabete, patologie cardiovascolari, steatosi epatica, neoplasie e malattie neurodegenerative.
I dati forniti dalla ricerca scientifica sono incoraggianti per quanto riguarda gli effetti anti-neurodegenerativi e anti-diabetici. Gli effetti anti-neurodegenerativi sono stati oggetto di una serie di studi effettuati sulle cellule neuronali, al fine di mimare una situazione cerebrale simile a quella presente nel morbo di Alzheimer, la principale forma di demenza associata all’invecchiamento nell’uomo.
L’impiego della oleuropeina per il trattamento del diabete mellito di tipo 2 è stato recentemente oggetto di un brevetto concesso a livello Europeo.
Da altri studi si è invece scoperto che l’Oleuropeina inibisce l’ossidazione delle lipoproteine a bassa densità, il cosiddetto “colesterolo cattivo” implicato nella formazione di vari tipi di malattie cardiache.

In conclusione, i dati scientifici disponibili supportano in modo convincente l’efficacia dell’assunzione giornaliera di dosi adeguate di oleuropeina attraverso l’integrazione con prodotti nutraceutici al fine di prevenire e curare la sindrome metabolica e le patologie correlate, anche in considerazione dell’assenza di effetti collaterali legati all’assunzione di questo polifenolo.
Queste e altre scoperte sull’oleuropeina, offrono al mondo intero straordinarie possibilità per la salute dell’uomo.

L’IDROSSITIROSOLO è un potentissimo antiossidante naturale oggi finalmente bio-disponibile all’interno del nostro infuso. Ha indice ORAC (ovvero la capacità di assorbimento dell’ossigeno radicalico) pari a 40,000 μmolTE/g, il che significa circa dieci volte maggiore rispetto al Tè Verde e almeno il doppio rispetto al Coenzima Q10, (molecola ampiamente usata per il trattamento di disfunzioni cardiache, come aiuto sugli effetti negativi del cancro ed in grado di portare benefici su corpo e cervello).
L’Idrossitirosolo agisce pertanto da “spazzino contro i radicali liberi” ed è un Radical Scavenger con capacità antiossidante paragonabile a quelle del tocoferolo e dell’acido ascorbico. E’ coinvolto nell’inibizione dei processi di ossidazione collegati ai fenomeni di alterazione cellulare tipici delle malattie degenerative e dell’invecchiamento (aterosclerosi, artriti, problemi cardiovascolari). Per questo è in grado di esercitare effetti benefici anche a livello degli occhi, riducendo il rischio di sviluppare la degenerazione maculare. E’ ritenuto un buon stimolatore nella formazione del glutatione (la nostra naturale difesa cellulare per danni indotti da stress ossidativi) tanto che risulta un fortissimo inibitore dei processi di ossidazione cellulare tipici dell’invecchiamento, garantendo non solo un risultato curativo (dermatiti, psoriasi, irritazioni cutanee) ma ha anche un grande effetto Anti-Età Naturale per la pelle; inoltre riduce il rischio melanogeno derivante da esposizioni a radiazioni UV.
L’Idrossitirosolo è anche un nutriente “Targeting Mitochondria” e la sua somministrazione assieme ad una dieta sana può essere una misura efficace nel ridurre-prevenire le conseguenze del fumo di sigaretta (diretto o indotta) o le degenerazioni dell’epitelio pigmentato retinico, legate all’età (con associata degenerazione maculare).
Infine, l’idrossitirosolo è un Chemical Pregiatissimo, prodotto sinteticamente dalle Aziende Farmaceutiche Internazionali a prezzi elevati (circa 1500 €/gr) trovando applicazione industriale nel settore farmaceutico, cosmetico e alimentare.

Il TIROSOLO è anch’esso un potente antiossidante, influenza i livelli e le attività delle monoamine (dopamina, adrenalina, norepinefrina, serotonina) attraverso un’inibizione dell’enzima responsabile della loro degradazione. Il risultato è un miglioramento delle attività metaboliche generali (Fegato, Muscoli, Cuore) ed intellettuali (effetto anti stress, antidepressivo, miglior capacità mnemonica e di concentrazione). Gli stessi principi attivi esercitano un’azione equilibratrice sui peptidi oppioidi (betaendorfine). Riduzione della fatica mentale e miglioramento dell’attenzione, della concentrazione, delle performance intellettuali e dell’efficienza fisica complessiva portano a notare in modo chiaro un Maggiore Stato di Benessere.
In sinergia con gli altri fenoli, produce un’Azione Dimagrante dovuta alla stimolazione di alcune lipasi in grado di accelerare la liberazione dei grassi dai tessuti di deposito (lipolisi), per trasformarli in grasso bruno facilmente demolito, cioè “bruciato” per produrre energia. Uno studio eseguito su 130 pazienti in sovrappeso ha prodotto una perdita media di 9 chili in tre mesi. Nei pazienti sedentari la lipolisi risultava aumentata di circa il 17%, nei pazienti che facevano ginnastica o sport tale aumento raggiungeva il 44%. L’azione dimagrante è inoltre legata alla capacità dei fenoli di aumentare del 30% circa i livelli di serotonina nel Sistema Nervoso Centrale, sostanza in grado di togliere il desiderio ossessivo di carboidrati e svolgere azione sedativa-antiansia, riducendo notevolmente la fame ansiosa.

L’ACIDO ELENOLICO è un antiossidante, facilita la circolazione del sangue ed è un potentissimo Antibatterico e Antivirale, in grado quindi di eliminare moltissime forma di batteri o virus; è un ottimo alleato per i malanni di stagione.
Ci permette di combattere e tenere a distanza raffreddori, influenze, herpes, funghi, micosi e candida.

La RUTINA è un antiossidante con efficacia superiore alla vitamina C e E (circa 2,5 volte maggiore). Aiuta a combattere numerose patologie come l’Epatite A e B, la Poliomielite, l’Influenza e anche l’HIV. E’ di grande aiuto alle donne con problemi di ciclo mestruale e alle persone con problematiche circolatorie, mani e piedi freddi, edemi, pruriti, arrossamenti, emorroidi e vene varicose. E’ molto utile nel rafforzamento dei capillari e rende il sangue più fluido e promuove la salute cardiovascolare in presenza di ipertensione, colesterolo alto, obesità o ridotta tolleranza al glucosio.


Ad oggi più di 16.000 studi scientifici e oltre 40 Istituti Internazionali di Medicina Universitaria hanno studiato le proprietà delle foglie dell’Olivo con l’intento di approfondire i principi attivi di questo pianta, “miracolo della natura”. Invito chiunque volesse approfondire a cercare sul web, all’interno dei siti universalmente riconosciuti dalla Scienza (ad es. http://www.pubmed.gov) e rimarrà incredibilmente colpito di quanta letteratura sia già stata pubblicata in merito.